Il lavoro di pet-sitter si sta pian piano diffondento anche in Italia, ma professionalizzarsi diventando educatore cinofilo sta diventando un’esigenza sempre più sentita se si vuole lavorare nel mondo cinofilo.


Lavorare come dog-sitter ed educatore cinofilo Tra i nuovi lavori che stanno prendendo sempre più piede nella nostra società, esiste il dog-sitter.
Prima di continuare, bisogna fare una doverosa differenza tra “dog-sitter” e “pet-sitter”: il primo si occupa solo di cani, mentre il secondo di tutti gli animali domestici in genere; noi analizzeremo solo il dog-sitter.

Solitamente questo è un lavoro che si incomincia a fare quando si è molto giovani, magari portando a spasso il cane del vicino o di qualche parente.

Visto a livello più professionale, il dog-sitter è una figura che conosce più approfonditamente il mondo dei cani dal punto di vista del comportamento e della comunicazione generale ma anche più specifico della razza e di quel particolare soggetto indipendentemente dalla razza di appartenenza.
Fare il dog-sitter quando si hanno cani già abituati ad essere portati al guinzaglio e che non evidenziano particolari problemi di comportamento, è molto semplice. Il brutto arriva quando il cane è molto forte e pesante, tira parecchio e dimostra di non tollerare molto la presenza di altri cani intorno a lui. In questo caso si sentirà la necessità di approfondire meglio la conoscenza di questo mondo partecipando ad uno dei tanti corsi presenti nel nostro Paese.

Quali corsi scegliere?
Le figure professionali presenti nel mondo del comportamento cinofilo sono tre, educatore cinofilo, istruttore cinofilo, comportamentalista.
Tralasciando il comportamentalista (che deve essere laureato in veterinaria ed è paragonabile ad uno psichiatra per cani), essere un educatore cinofilo (EC) significa occuparsi principalmente dell’educazione del cane nei primi due anni e mezzo circa di vita; l’istruttore cinofilo, invece, si occupa di rieducare quei cani che accusano particolari problemi di comportamento e, volendo, può addestrarlo per compiti particolari.
L’educatore è paragonabile al maestro di scuola, mentre l’istruttore ad uno psicoterapeuta.
Per diventare educatore cinofilo esistono in Italia quelle che riteniamo essere le due migliori scuole esistenti al momento: SIUA e ThinkDog. Dopo essere entrati in possesso del diploma di educatore cinofilo, si potrà proseguire verso quello di istruttore cinofilo se lo si desidererà.

{lang: 'it'}


Fai conoscere questo articolo: